Questo numero di caosinforma   è dedicato alla cura, ovvero alla competenza del Servant Leader di “curare”. Ma la cura della persona, beninteso, non va intesa in termini sanitari. La lingua italiana, infatti, utilizza una sola parola per denotare due aree ben distinte, per le quali la lingua inglese utilizza due parole diverse: cure e care.
La “cure” è un trattamento di tipo medico, che consiste nel diagnosticare un disturbo e trattarlo con procedure di cui la ricerca empirica ha mostrato l’efficacia per il trattamento di quel disturbo. La “care” è una cura del sé, della persona, del soggetto o dell’anima, una pratica che è inseparabile dall’esistenza stessa dell’uomo, dalla nascita in avanti. L’essere umano non potrebbe sopravvivere senza cure materne e paterne, né potrebbe crescere culturalmente senza le cure di insegnanti, filosofi, sciamani, sacerdoti che provvedono al suo sviluppo sociale ed esistenziale.
Tutto questo è care.